Analisi Brand Identity

Il tuo brand trasmette la sua identità?

Cosa si analizza?

Le reazioni dell'utente agli stimoli derivanti dal brand

Obiettivo

Studiare il miglior posizionamento del brand coerentemente ai valori. La brand identity è formata da diversi elementi: con gli strumenti di neuromarketing è possibile studiare le reazioni del cervello per capire cosa gli utenti percepiscono.

Considerando che i comportamenti dei consumatori sono in gran parte irrazionali, in quanto la mente è influenzata da fattori emozionali a livello inconscio, è utile analizzare se le reazioni suscitate dal brand sono coerenti con la determinata mission prefissata, con i valori su cui si fonda.

Perché funziona?

Attraverso gli strumenti di neuromarketing si intendono studiare i processi psicologici sottostanti le reazioni del consumatore e le azioni su cui far leva per ottimizzare le emozioni positive collegate quindi migliorare la percezione.

Che tipi di valori si associano al brand, cosa si attribuisce allo stesso, cosa coinvolge maggiormente, quali sono le aspettative derivanti... e perché?

Lo studio della brand identity è rilevante al fine di attuare una corretta strategia di marketing strategico, poiché ne è alla base costituendone la sua identità. La coerenza fra ciò che si vuole trasmettere e ciò che l’utente percepisce è fondamentale per vantare una efficace strategia di marketing integrato.

Esempio pratico:
Lo studio del logo

Il logo è uno dei segni distintivi del marchio.

Ogni logo si caratterizza per specifiche composizioni di colori, forme, nome, lettering. Quando guardiamo un logo il cervello elabora, riscontrando i vari elementi, e produce delle associazioni in pochissimi secondi anche in riferimento al prodotto/servizio collegato.

Se dico scarpe sportive che brand ti viene in mente? e se ti dico tennis? e basket? che logo mi viene in mente? a cosa associo il logo? paura, potere, sicurezza? oppure ispira fiducia, tranquillità… e perché?

Se ad esempio facciamo vedere loghi ed immagini di brand esistenti (ossia familiari) ed altri inventati o comunque di mercati esteri (quindi non familiari) avremo ovviamente reazioni cerebrali maggiormente positive nel primo caso perché banalmente il nostro cervello elabora informazioni che conosce, riconosce gli elementi visivi quindi si identifica maggiormente e ciò significa che il livello di attenzione e memorizzazione è maggiore.

Nell’analisi di un logo quindi bisognerà studiare le associazioni impliciti, eventuali elementi non graditi e gli aspetti più rilevanti dal punto di vista della scelta, efficacia emozionale.

Una volta al mese, ma fatta bene! Cos'è?

Non ti stresseremo con pubblicità! Riceverai solo notizie interessanti e novità.
Leggi la privacy policy per saperne di più.

Privacy policy - Cookie policy
Copyright © 2020, chetesta.it. Tutti i diritti riservati.
89819 - Monterosso Calabro - Vibo Valentia - Calabria - Italia
tel. (+39) 388 929 4158
P.iva IT03697330797
design: cfweb